2 visitatori online

Tradizionali mansioni del consulente in brevetti:

 

  • Ricevimenti di clienti ed esame delle caratteristiche di brevettabilità di trovati
  • Redazione completa di domande di brevetto italiane e deposito (elettronico) delle stesse presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi
  • Ricerche di anteriorità di trovati su banche dati brevettuali e consulenza in merito alle azioni da compiere a fronte dei documenti trovati
  • Esame di brevettabilità di trovati a fronte della tecnica anteriore
  • Pareri di contraffazione di brevetti e domande di brevetto, pareri sulla novità intrinseca ed estrinseca di brevetti e domande di brevetto a fronte di documenti anteriori
  • Repliche ad obiezioni ministeriali emesse dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi; istanze di correzione e di limitazione di brevetti e domande di brevetto depositate in Italia, e implementazione di tutte le azioni per l’accoglimento di domande di brevetto
  • Assistenza nelle procedure di esame di domande di brevetto depositate all’estero con repliche a lettere ufficiali ed istruzioni di replica a corrispondenti esteri, in particolare per domande di brevetto Europeo, di brevetto internazionale (protocollo PCT) e per domande in U.S.A.
  • Assistenza nelle procedure d’opposizione alla concessione di brevetti europei comprendenti la redazione ed argomentazione di domande di opposizione a brevetti europei concedibili, replica a lettere ufficiali e preparazione degli “oral proceedings”
  • Incarichi in qualità di consulente tecnico di parte (CTP) in cause italiane sostanzialmente riguardanti questioni di contraffazione/nullità di brevetto e richieste di provvedimenti cautelari
  • Redazione e registrazione di domande di design industriale
  • Traduzione e deposito di convalide italiane di brevetti esteri